Viaggi Per
Offerte a meno di 300 EURO
Offerte a meno di 100 EURO

Se non hai idea dove passare le tue ferie o le tue vacanze scegli tra i pacchetti viaggo, last minute e low cost presenti su Viaggi Per: troverai molte idee per mete esotiche ma anche per incredibili offerte in Italia. Cosa aspetti: naviga sul sito le varie categorie o filtra i risultati in base al prezzo. Non rimarrai deluso dal grandissimo Databse delle offerte presenti sul sito.

In alternativa prova il nostro Generatore di pacchetti vacanza :-)

Fascia di prezzo
Destinazione
Scegli la tipologia del tuo viaggio
Scegli la tua destinazione
Speciale Offerte
Le Foto di viaggio
Feed RSS
VaiggiPer Offerte Viaggi
Video di Viaggio NEW!
Editoriale:
Guida alle Capitali europee: Belgrado


View of the new Sava River Bridge in Belgrade near the Ada Ciganlija river island connecting on August 8, 2011, the river banks of Belgrade and New Belgrade. The bridge is often described as a major achievement according to urban, traffic, environmental and aesthetic qualities. First vehicles will cross over the bridge on December 15, when part of its access roads will be finished, the bridge itself will be completed in 2013. AFP PHOTO / ANDREJ ISAKOVIC (Photo credit should read ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images)
Siamo partiti con Roma perchè siamo di casa, per proseguire in ordine alfabetico con Amsterdam, Ankara e Atene. Oggi è la volta di Belgrado, capitale della Serbia,  definita oggi come la "nuova Berlino d'Europa".Belgrado ? che significa ?La Città Bianca? -  si trova nell'ex provincia della Serbia centrale, dove i fiumi Sava e Danubio confluiscono ed è una delle città più antiche d?Europa, oltre ad essere la più popolosa di tutta la ex Jugoslavia.Dopo i lunghi anni di guerra e dopo la caduta del regime di Milosevic, Belgrado è riuscita a rimettersi in piedi, ritornando ad essere la capitale economica e finanziaria della Serbia, ma anche culturale e scientifica, ed è uno dei principali luoghi turistici della nazione. E? una città ricca di storia: il suo antico nome, Singidunum, si trova nei libri antichi perchè fu luogo dove soggiornarono importanti figure storiche come gli imperatori Marco Aurelio, Tirano e Costantino il Grande.E? stata proprio la storia, e il confluire di diverse culture ? dalla latina alla bizantina, dall?austriaca alla turca ? a rendere la Serbia un melting pot di differenti etnie e religioni.

Belgrado: Come Arrivare


kalemegdanska_terasa_apr_2011.jpgBelgrado si può raggiungere in tutti i modi con ogni mezzo, dall?auto al treno, dalla nave all?aereo. L?aereo è però il mezzo di trasporto più economico e veloce: compagnie low cost come Wizz Air e EasyJet raggiungono Belgrado con partenza rispettivamente da Roma Fiumicino e Milano. Si sconsiglia il treno, almeno dall?Italia, perché il servizio ferroviario serbo è poco efficiente e comporterebbe dei viaggi molto lunghi e costosi.

Belgrado: Cosa Vedere


kalemegdan_orkestar.jpgLa capitale serba è una delle città dell?est europeo più visitate, per via dei palazzi ed edifici storici e per quel fascino che le città dell?Est Europa hanno, con quel mix di antico e moderno che convive armoniosamente.La zona più turistica è sicuramente Starigrad e Zemun, quartieri che si trovano nella parte antica della città; qui troverete monumenti storici come  la Torre del millennio e il mausoleo dedicato a Tito. La fortezza Kalegmegdan è il polmone verde di Belgrado, dove si viene a passeggiare, a fare footing e a rilassarsi.C? è poi da vedere il Palazzo Reale, sede del principe Aleksandar II e della sua famiglia; la Sveti Sava, una chiesa che fu eretta dove i turchi bruciarono le reliquie del fondatore della chiesa ortodossa, San Sava. Vi consigliamo di visitarla di sera, quando è illuminata dai fari che la rendono ancora più bella.temple_saint_sava.jpgLa zona turistica è la Skadarlija, il quartiere bohémien della città dal 1901, quando gli artisti che prima si radunavano al ristorante ?Dardanelli? in Piazza della Repubblica, si spostarono qui in seguito alla demolizione dell?edificio. Definita la ?Montmartre serba?, qui troverete orchestrine rom, artisti di strada e bancarelle vintage.IM000240.JPGMa indipendentemente dagli edifici e dai quartieri, Belgrado è una città da vivere quotidianamente, perché ogni giorno si trasforma, grazie ad un dinamismo e una creatività che la rendono frenetica: rimarrete stupiti dal numero di giovani che vivono questa città, artisti in particolar modo e di ogni genere. Scultori, pittori, ma anche stilisti, designer, architetti, i ragazzi animano la città di notte, nei tanti locali, club, caffè e discoteche che si trovano in ogni angolo del centro, come a Dor?ol, il quartiere più cosmopolita ? ci vivono tutti, da ebrei a musulmani, da greci ad armeni ? e dinamico. A Dor?ol ci siarriva passeggiando da dalla Knez Mihailova, una delle principali vie della città.La guerra ha segnato questa città e Belgrado non vuole dimenticare gli orrori, così se passeggiate lungo Kneza Milosa, la via delle istituzioni e delle ambasciate, troverete ancora gli edifici sventrati dalle bombe Nato del 1999 e lasciati volutamente così, per ricordare il dolore di quel periodo nero.kalemegdan_park_1.jpg

Belgrado: Cosa mangiare


Belgrado è un mix di tutto anche nella cucina. La cucina mediterranea si mangia sul lungofiume, dove ci sono i vecchi docks di Beton Hala, oggi trasformati in moderni ristoranti. La migliore cucina serba però si mangia ancora nelle kafana, tipiche taverne del luogo: se amate la cucina semplice, ordinate i cevapcici (rotolini di carne macinata speziata), zuppa di ortiche, peperoni ripieni e carne grigliata.Swans and other birds gather for feeding near the banks of the ice covered Danube river in Belgrade on January 16, 2017, as temperatures dropped to -10 degrees Celsius overnight. Navigation along the Serbias two main rivers, the Danube and Sava, has been stopped as they are icing due to the frosts. / AFP / ANDREJ ISAKOVIC (Photo credit should read ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images)

Guida alle Capitali europee: Belgrado pubblicato su Travelblog.it 07 aprile 2017 09:49.


Expo 2015: i Paesi del Bio Mediterraneo


Ci sono alcuni posti che meritano di essere visitati anche e soprattutto per la loro cucina e per i piatti tipici che propongono nella loro dieta.
Un vanto che hanno in particolare i paesi che affacciano sul Mediterraneo, i cui prodotti alimentari hanno coniato questo modello nutrizionale famoso in tutto il mondo: la dieta mediterranea. Una dieta ispirata a paesi come Italia, Grecia, Spagna e Marocco, Cipro, Portogallo ed altri ancora.Un modello alimentare sano ed equilibrato, che non dimentica i sapori, per questo movito Expo 2015 ha deciso di presentarli al mondo intero dedicando un padiglione al Bio-Mediterraneo. Olio, frutta, cereali, verdura fresca, questi sono gli alimenti alla base della dieta mediterranea. E questi i Paesi che con i loro stand li presenteranno al pubblico dell'Expo.

Albania


Un Paese che da poco si sta riprendendo dal punto di vista economico, dopo anni di guerre interne, anche se non è tra le mete turistiche preferite. A confine con la Grecia, il Kosovo, la Macedonia e il Montenegro, l'Albania si trova al centro dell'area dei Balcani ed ha un paesaggio variegato, che va dalle coste alle montagne aspre e ripide. Il Paese inoltre ospita siti archeologici antichi e molto interessanti, soprattutto relativi agli insediamenti greci e romani, come Butrinto, dove si trova il parco con il sito archeologico e il museo romano.

Algeria


L'Algeria è uno di quegli stati dell'Africa del nord che presenta innumerevoli bellezze d'ogni genere, dall'architettura al paesaggio. Un crocevia di culture differenti e di anni di colonizzazione francesi che si ritrovano un po'ovunque. Ma è ad Algeri,  la capitale, che troviamo l'espressione di questo mix,  con la città divisa in 3 parti:  la città vecchia,  casbah, costruita nel XVI secolo, la parte bassa, in stile francese, con teatri, cattedrali gotiche e musei e la periferia.
Un'altra meta affascinante è Costantina, una fortezza naturale che presenta un aspetto particolarmente europeo pur conservando caratteristiche indigene da non perdere, come i resti di mura romane e bizantine, edifici termali e acquedotti.

Egitto


Se si pensa all'Egitto la prima cosa che viene in mente sono le piramidi, architetture millenarie dal fascino incommensurabile.
Da sempre meta turistica, l'Egitto è una terra ricca di cultura, storia e tradizioni, con città piene di cose da visitare. Come Il Cairo, la capitale bagnata dal Nilo, dove troverete la Piana delle Piramidi, il Museo egizio e bellissime moschee. C'è poi Luxor con le meravigliose necropoli dei Re, o ancora Alessandria d'Egitto, città costiera, famosa per la sua antichissima Biblioteca, ricca di tomi di inestimabile valore.

Grecia


Oggi viene menzionata soprattutto per la difficile crisi economica che sta attraversando, ma la Grecia è uno dei Paesi più affascinanti d'Europa. La culla della civiltà, il Paese ospita migliaia di siti archeologici, città senza tempo, spiagge bellissime e tanto divertimento. Ad Atene, città moderna, si conservano ancora architetture anctiche, come la Chiesa Pantanassa, la Torre dei Venti, la Moschea Fethiye e l?Acropoli di Atene, una delle mete imperdibili, dichiarata Patrimonio dell?Umanità dall?UNESCO, con il Partenone, un imponente tempio greco di ordine dorico dedicato alla dea Atena.

Libano


Attualmente il Libano è uno Stato pericoloso da visitare, sebbene sia tra i paesi più belli del Medio Oriente. Tra le mete più belle c'è Sidone, che sorge sulla costa del Mediterraneo, importante centro fenicio, come dimostrano i resti archeologici. Imperdibile è il Castello del Mare, costruito dai crociati nel XIII secolo, o la Moschea di Mohammed al Amin, a Beirut, con i suoi interni riccamente decorati.

Libia


Come per il Libano, anche la Libia oggi non è uno Stato sicuro in cui recarsi per piacere. E'uno dei più grandi Stati del Nord Africa in cui si trovano posti davvero antichi e per questo misteriosi ed affascinanti. Tra questi, il granaio di Nalut, una struttura vecchia di 3 secoli formata da tante stanzette dove i venditori vendevano i loro prodotti periodicamente. Un edificio che non si trova in nessun'altra parte del mondo.

Malta


Arcipelago del Mediterraneo, Malta è uno Stato che si trova a pochi chilometri dalla Sicilia ed è una meta turistica sempre più richiesta, per via delle sue spiagge e della natura incontaminata. La Valletta, la capitale,  è sede di numerosi edifici storici, di fortificazioni e di vecchie strade in pietra. Ma se siete a Malta non potete non andare a Gozo, altro arcipelago, dove troverete un favoloso paesaggio naturale, città affascinanti,  spiagge e templi preistorici, come Mnajdra e Hagar Qim.

Montenegro


Ex repubblica della Jugoslavia, il Montenegro è diventata, come per la Croazia, una meta turistica gettonatissima, soprattutto estiva per i turisti italiani. Tra le mete caratteristiche c'è sicuramente il Parco Nazionale di Durmitor, Patrimonio mondiale Unesco, che offre ai turisti molte possibilità di fare escursioni a piedi seguendo itinerari ben indicati. Ma sono soprattutto le spiagge, lunghe e sabbiose, le mete più frequentate; tra queste c'è Budva, zona più mondana, ma non mancano spiagge più tranquille dove fare immersioni o semplicemente godervi il relax.

San Marino


La Repubblica di San Marino si trova su suolo italiano, quindi è facilmente raggiungibile. Seppur piccola, è una zona molto frequentata dai turisti che amano fare trekking o mountain bike, grazie ai suoi numerosi parchi naturali e pinete, come la pineta Laiala, meta di relax dopo un giro lungo la Costa dell'Arnella, una strada di ciottoli che collega San Marino e Borgo Maggiore.

Serbia


Cultura, tradizione, storia, questo offre un viaggio in Serbia, bagnata dal Danubio. La sua capitale, Belgrado, offre tante opportunità ai turisti, dai locali agli edifici e monumenti, i musei e le gallerie d'arte.
Una meta anche per chi ama i paesaggi montuosi: la Serbia è piena di montagne, grotte, canyon e riserve naturali.
Situata al centro delle principali strade che portano ad Atene, Istanbul e Sofia, la Serbia si è costruita nel corso dei secoli un'identità singolare ispirandosi al mosaico di culture e religioni che costituiscono la sua popolazione.

Tunisia


Stato del Nord Africa, la Tunisia è da anni meta turistica di italiani e francesi, che si concentrano nei centri turistici di Djerba, Hammamet, Susa.
Appuntamento è imperdibile è un giro nella medina di Tunisi, per ammirare i prodotti locali delle piccole botteghe. Un luogo affascinante, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Non dimenticate di contrattare il vostro prezzo, è un'abitudine che i tunisini amano fare prima di vendervi il loro prodotto, mentre sorseggiate un bicchiere di tè alla menta.Malta
Expo 2015: i Paesi del Bio Mediterraneo

Expo 2015: i Paesi del Bio Mediterraneo pubblicato su Travelblog.it 05 marzo 2015 07:12.


fonte: TravelBlog.it
viaggiper.net - copyright 2008 -2018 - powered by calosoma SRL (MI)- Terms Conditions & Privacy